Solstizio a Stonehenge

Fascino della luce

10 edifici
che amano il sole

Dai siti antichi alle moderne città, il movimento apparente del sole ha ispirato e intrigato gli architetti per millenni. Ci può essere molto da scoprire che non cogliamo a prima vista in una struttura architettonica: edifici che tracciano i movimenti solari o che rivelano inaspettate caratteristiche progettuali. Eccovi 10 esempi di monumenti che mutano con il percorso annuale del sole. Di quanti hai già sentito parlare?

Stonehenge, UK

Una delle icone culturali britanniche, questo antico capolavoro di ingegneria ha a lungo sfidato storici e geologi. Composto da immensi blocchi di pietra eretti, molti dei quali del peso di circa 25 tonnellate, differenti ipotesi sono state avanzate per spiegare come fosse possibile trasportare un carico di tale peso e assemblare la struttura prima che la tecnologia e mezzi meccanici fossero disponibili. Anche lo scopo preciso di queste pietre è elemento di discussione. In ogni caso l'allineamento con il tramonto del Solstizio d'inverno e con l'alba del Solstizio d'estate è chiaramente simbolico e significativo. Migliaia di visitatori si radunano ogni anno presso le famose pietre, in particolare nei giorni cruciali del calendario solare.

Il Tempio di Kukulcan, Chichen Itza, Messico

Questa famosa piramide in Messico è situata nel centro di un antico sito Maya. Due volte l'anno la struttura prende vita. In corrispondenza degli Equinozi di primavera e di autunno la luce del sole colpisce la piramide in modo partcolare, tale da far apparire un'ombra con le sembianze di un serpente che si muove scendendo lungo i suoi 91 gradoni. Le grandi teste di serpente intagliate alla base dei gradoni enfatizzano ancora di più l'effetto. Il fenomeno è noto come la discesa del grande serpente piumato e simboleggia una delle più importanti divinità dei Maya.

Il Pantheon, Italia

Questo luogo da non perdere, nel cuore di Roma, ha un'impostazione della luce unica al mondo. La sua famosa cupola semisferica presenta nel centro un foro di 9 metri di diametro, noto come oculus, che lascia passare la luce del sole (e la pioggia) nello spazio sottostante. La curiosità che circonda questo progetto inusuale ha portato a molte teorie differenti, tra le quali ne emerge nel 2011 una nuova che suggerisce che il foro avesse la funzione di una meridiana gigante. Gli storici hanno inoltre scoperto che quando i raggi del sole entrano nel Pantheon il 21 aprile, giorno del tradizionale anniversario della fondazione di Roma, essi vengono ridirezionati verso l'ingresso del monumento. Poiché questo sarà verosimilmente stato giorno di visita dell'Imperatore non sembra possa essere una coincidenza.

Pantheon, Italia

L'antica Città di Petra, Giordania

Una delle nuove sette meraviglie del mondo, questo antico sito è scolpito in pareti verticali di roccia rossa, in Giordania. Luogo emozionante in ogni momento dell'anno, in alcuni giorni specifici i visitatori possono avere una visuale ancora più d'impatto della gigante metropoli di tombe, monumenti e altre strutture religiose. La decisione se sia stato fatto deliberatamente o meno è ancora lontana ma è certo che in alcuni momenti dell'anno le aree più importanti del sito vengono particolarmente illuminate dal sole. Mentre i ricercatori di oggi utilizzano dati statistici e la tecnologia per confermare l'orientamento del sole rispetto ai monumenti, coloro che li costruirono potevano affidarsi alla sola osservazione.

Ahu Akivi, Isola di Pasqua

L'Isola di Pasqua, nell'Oceano Pacifico, è uno dei luoghi più remoti sulla Terra. Con una popolazione di soli 6.000 abitanti, accoglie più di 80.000 visitatori all'anno. Le principali attrazioni sono i numerosi gruppi di figure umane in pietra (moai) che si trovano su quest'area di piccole dimensoni. Tra questi, Ahu Akivi è considerato un luogo particolarmente sacro e ospita sette statue moai identiche che fronteggiano il tramonto durante l'Equinozio di primavera e danno le spalle al sorgere del sole durante l'Equinozio di autunno. Si tratta dello spettacolo astronomicamente più preciso che ha luogo sull'isola.

Angkor Wat

Angkor Wat, Cambogia

Pensa alla Cambogia e dici Angkor Wat. Il più grande edificio religioso al mondo, questo maestoso tempio fa parte di un'antica città. Durante il XXII e XXIII secolo Angkor era la capitale di un impero che si estendeva dalla Malesia a Myanmar. Il tempio stesso impersona il Monte Meru, la montagna sacra considerata il centro dell'universo, con la torre principale a rappresentarne la cima. Ed è sopra a questa torre che appare il sole nascente degli Equinozi, coronando il tempio di luce. Studiato approfonditamente dai ricercatori dell'Università del Michigan nel 1976, essi suggerirono che tale orientamento doveva essere stato molto significativo poichè gli antichi calendari cambogiani erano basati sui cicli lunari e solari.

Osservatorio solare Jantar Mantar di Jaipur, India

Uno dei cinque straordinari osservatori astronomici costruiti dal Maharajah Jai Singh II tra il 1724 e il 1730, il sito di Jaipur è il più grande e il meglio conservato della serie. Patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO, comprende diversi strumenti geometrici per misurare il tempo, predire le eclissi, mappare le stelle e molto altro, tra cui la più imponente meridiana in pietra al mondo. Ognuno degli strumenti è di grandi dimensioni poichè sono stati progettati come strutture permanenti piuttosto che più piccoli stumenti tradizionali. Alcuni ritengono che i siti siano stati costruiti in differenti luoghi distribuiti in tutto il paese per consentire la comparazioni dei dati, altri suggeriscono che il significato della posizione fosse politico.

Osservatorio astronomico Jantar Mantar a Dehli

Abu Simbel, Egitto

Intagliato in una parete di roccia sulle sponde del fiume Nilo, Abu Simbel è uno dei luoghi più fotografati in Egitto. Costruito dal faraone Ramses II, il complesso comprende due templi, il più grande dei quali mostra quattro statue di 21 metri di altezza dello stesso Ramses II. Al centro dei giganti scolpiti c'è una piccola porta che conduce al tempio. Anche se può sembrare insignificante in confronto a ciò che la circonda, due volte all'anno la porta convoglia i raggi solari direttamente sulle statue del faraone Ramses II e di Amun, il dio della luce, posizionata all'interno del santuario di Abu Simbel. E questo non accade in due giorni qualsiasi ma sembra che la prima data coincida con la data di nascita di Ramses e la seconda con quella della sua incoronazione.

Newgrange, Irlanda

Più antico sia di Stonehenge che delle piramidi egiziane, questo monumento a forma di grande tumulo può non sembrare granchè a prima vista. Tuttavia una volta l'anno, in corrispondenza del Solstizio d'inverno, la sua magia si rivela. Al sorgere del sole la luce inonda la camera interna del monumento dopo essere passata attraverso un corridoio di 19 metri di lunghezza. Questo antico sito dimostra come l'interesse nel sole e nella sua luce sia parte delle culture da migliaia di anni. Ma ricorda: se vuoi assistere a questo fenomeno devi essere veloce perchè la luce scompare dopo soli 17 minuti.

Manhattanhenge

Manhattanhenge, USA

Due volte l'anno, vicino ai Solstizi d'inverno e d'estate, il sole tramonta esattamente allineato tra le strade orientate a est-ovest del reticolo urbano di Manhattan. Il risultato? Il sole appare perfettamente incorniciato e incastonato tra i grattacieli. Conosciuto anche come il Solstizio di Manhattan, il termine "Manhattanhenge" fu coniato da un astrofisico del Museo Americano di Storia Naturale in riferimento al primo sito della nostra lista, il quale ha suggerito che se un giorno di un futuro lontano le antiche rovine di Manhattan dovessero essere scoperte, sarebbe legittimo supporre un qualche significato astrologico. Ma non solo... poichè l'evento si manifesta in corrispondenza del Memorial Day e della Baseball All Star, si potrebbe dedurre che questi fossero i due elementi di venerazione! In altre città del Nord America si può assistere a fenomini simili, ad esempio a Montreal, Chicago e Toronto.